Documentazione per Visto di Conformità del Credito IVA

  • Bozza Dichiarazione Modello IVA 2018 periodo di imposta 2017 da vistare;
  • Dichiarazione Modello Iva 2017 periodo di imposta 2016 corredata della ricevuta di avvenuta presentazione;
  • Dichiarazione Modello Redditi (PF, SP o SC) 2017 periodo di imposta 2016 corredata della ricevuta di avvenuta presentazione;
  • Copia dei registri IVA acquisti dell’anno 2017 già stampati;
  • Copia dei registri IVA vendite dell’anno 2017 già stampati;
  • Copia del registro corrispettivi dell’anno 2017, già stampato;
  • Copia dei riepilogativi dei registri sezionali dell’anno 2017;
  • Copia dei riepiloghi, delle liquidazioni IVA periodiche e della liquidazione annuale (quest’ultima anche in provvisorio) dell’anno 2017;
  • Nomenclatura con descrizione completa dei codici IVA e causali Iva utilizzati;
  • Copia Comunicazioni Liquidazioni Periodiche Iva corredate delle ricevute di avvenuta presentazione;
  • Copia Comunicazioni Dati Fatture corredate delle ricevute di avvenuta presentazione;
  • Copia modelli F24 con relative ricevute telematiche di invio e di addebito per controllare i versamenti IVA eseguiti e/o le compensazioni effettuate relative ai crediti dell’anno precedente e/o ai crediti infra annuali dell’anno;
  • copie delle fatture emesse nell’anno (tutte le pagine di cui sono corredate);
  • copia delle fatture acquisti (tutte le pagine di cui sono corredate), registrate nell’anno, ordinate per numero di protocollo e sulle quali sia visibile il numero di protocollo assegnato;
  • (se emesse) copia delle dichiarazioni di intento con modello di presentazione e corredata della ricevuta di avvenuta presentazione;
  • (se ricevute) copia delle dichiarazioni di intento unitamente alla ricevuta di presentazione rilasciata dal cliente e il riscontro di avvenuto rilascio.
  • (se effettuate) copia delle dichiarazioni INTRA (cessioni e/o acquisti) con modello di presentazione corredato della ricevuta di avvenuta presentazione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate o dall’Agenzia Dogane;
  • (se effettuati) copia dei Modelli IVA TR per la richiesta di rimborso o utilizzo in compensazione del credito iva trimestrale con modello di presentazione corredato della ricevuta di avvenuta presentazione;
  • copia dell’ultima variazione IVA per verificare la denominazione, la sede legale e l’eventuale sede dell’attività (se diversa);
  • visura camerale aggiornata.

Dopo aver preso visione della documentazione consegnata e solamente nel caso in cui ce ne fosse la necessità, lo studio scrivente, comunicherà con tempestività l’eventuale ulteriore documentazione da produrre ritenuta necessaria per l’espletamento della pratica poichè direttamente correlata alla creazione del credito Iva da sottoporre a visto di conformità.

Si segnala che:

  • all’atto della verifica dovrà essere attiva la possibilità di accesso al cassetto fiscale della società / ditta che necessita del visto di conformità ai fini Iva. La stessa società / ditta potrà delegare a tale servizio il proprio consulente fiscale o lo studio scrivente, incaricato per il visto di conformità, mediante il rilascio di apposita delega. In questo modo sarà possibile reperire la stampa dei modelli F24 con gli eventuali pagamenti IVA e/o con le compensazioni dell’IVA annuale (codice 6099) o dell’IVA trimestrale (codici 6036, 6037, 6038). Diversamente, saranno necessarie le copie dei Modelli F24 come indicato al precedente punto 12);
  • qualora la società / ditta che necessita del visto di conformità del credito IVA anno 2017 abbia originato, nell’anno 2016, un credito IVA superiore a euro 5.000 euro e tale credito non sia stato “vistato” sarà necessario procedere alla verifica della formazione di tale credito e pertanto sarà necessario produrre, per l’anno 2016, la medesima documentazione di cui ai precedenti punti. Lo stesso discorso, vale per gli anni precedenti fino al periodo d’imposta 2013 non ancora prescritto;
  • lo studio, su richiesta della società / ditta che necessita del visto di conformità o del proprio consulente, mette a disposizione, gratuitamente, uno apposito spazio in dropbox per la collocazione della documentazione necessaria all’espletamento della pratica.

Si ricorda, infine, che è condizione necessaria che il titolare della ditta o il legale rappresentante della società che richiede il visto di conformità, consegni / invii, al termine delle procedure di controllo, una copia di tutti i registri contabili debitamente firmati in originale.